Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, o proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie. Accetto


Patologia neonatale

Direttore/Responsabile: GIOVANNA MANGILI

Coordinatori:
ANNAMARIA FORLANI
MARIA FORNONI
VILMA RUGGERI

Staff / Équipe :
PAOLO BIANCHI   -   GIAMPIERO BURGIO   -   CESARE ROBERTO COGLIATI   -   FRANCESCA FAVINI   -   STEFANIA FERRARI   -   ISABELLA CRISTINA FORMICA   -   ELENA GARZOLI   -   CRISTIANA GILARDI   -   PARASKEVAS IATROPOULOS   -   MARTINA LATTUADA   -   MARZIA MAINO   -   DANIELE MARTINELLI   -   PAOLO MENGHINI   -   ORSOLA MONTINI   -   CATERINA MORA   -   MARIA LAURA NICOLOSI   -   ANTONELLA PARLATI   -   STEFANIA PEDRETTI   -   CARLO POGGIANI   -   FEDERICA GIACOMINA ROSSI   -   YOUCEF SADOU   -   ELENA SALA   -   MARTINA SARUGGIA   -   VIRGINIA SIRAGUSA   -  

Attività
Al Nido ogni anno assistiamo circa 4 mila neonati sani. Garantiamo la massima attenzione alla triade padre-madre-neonato mediante la possibilità del rooming in 24 ore su 24, che inizia già in Sala parto per favorire il bonding fin dai primi momenti di vita
In Terapia intensiva neonatale, dotata di 12 posti letto, di cui uno in isolamento, in Terapia sub-intensiva, dotata di 8 posti letto, di cui uno in isolamento, e in Degenza, dotata di 17 posti letto, assistiamo i bambini nati pretermine e/o con peso estremamente basso e i neonati affetti da qualsiasi patologia, dalle malattie respiratorie a quelle cardiache, dalle patologie infettive a quelle malformative, neurologiche e metaboliche.
In particolare seguiamo neonati con patologie che necessitano di:
  • percorsi diagnostico-terapeutici di tipo invasivo (cateterismo cardiaco, chiusura del dotto di Botallo, posizionamento di pace-maker) 
  • correzione di anomalie cardiache o di malformazioni congenite complesse (per esempio: atresia esofagea, onfalocele, gastroschisi, ernia diaframmatica, mielomeningocele, idrocefalia, stenosi tracheale...)
Dopo la dimissione seguiamo i neonati nei seguenti ambulatori specialistici in base alle diverse patologie trattate: 
  • ambulatorio di neonatologia (per neonati dimessi dal Nido) 
  • ambulatorio di patologia neonatale 
  • ambulatorio di follow-up dell'ernia diaframmatica
  • ambulatorio di follow-up del neonato pretermine
  • ambulatorio di malattie infettive
  • ambulatorio di ecografia pediatrica (cerebrale, renale, vie urinarie, midollo, epatica, bacino) 
  • ambulatorio cardiologico 
  • ambulatorio audiologico
  • ambulatorio di follow up del neonato affetto da patologie malformative complesse 
L’assistenza infermieristica è modulare, per cui ogni infermiere è responsabile di due (in Terapia intensiva neonatale) o più neonati (in Terapia sub-Intensiva e in degenza) in base ai bisogni individuali e clinici.

Tecniche e tecnologie utilizzate
Utilizziamo tecniche all’avanguardia per l’assistenza a qualunque tipo di patologia di pertinenza neonatale:
  • apparecchiature per la ventilazione con diverse modalità (convenzionale, oscillatoria, non invasiva)
  • ipotermia del neonato asfittico
  • erogazione ossido nitrico per via inalatoria
  • RetCam, sofisticata attrezzatura utilizzata per la diagnosi della retinopatia del pretermine
  • monitoraggio ecografico delle alterazioni cardiache, renali e gastrointestinali
  • monitoraggio cerebrale mediante CFM  (Cerebral Function Monitoring) 
  • nutrizione parenterale mediante accessi venosi centrali (percutanei o chirurgici)
  • trattamento oculistico chirurgico con laser terapia 
  • interventi chirurgici al letto del paziente (per esempio ernia diaframmatica congenita e legatura del dotto di Botallo in grave pretermine)
  • dialisi peritoneale
Ambiti di ricerca
  • Raccolta ed elaborazione dati riguardanti il neonato pretermine attraverso la partecipazione allo Studio Sonar del Vermont Oxford Network
  • Studio sugli effetti dell’ossido nitrico nei neonati pretermine mediante partecipazione ad un   gruppo di lavoro internazionale
  • “Stili di interazione e modalità di regolazione emotiva tra madre e bambino prematuro: fattori di protezione e di rischio per lo sviluppo socio emotivo”: progetto di ricerca in collaborazione con la Psicologia Clinica  dell’Ospedale di Bergamo e l’Università Bicocca di Milano. 
  • ”Bisogni psicologici dei genitori e degli operatori in Patologia Neonatale”: progetto di ricerca in collaborazione con il gruppo di ricerca in Psicologia della Salute dell’Università degli Studi di Bergamo e con l’Unità di Psicologia Clinica dell’Ospedale
  • “Il video-intervento rivolto a famiglie di bambini nati pretermine, uno strumento per promuovere il legame primario”: progetto di ricerca in collaborazione con l’Unità di Psicologia Clinica dell’Ospedale
  • “Lo psicologo nella équipe di cura che si occupa dei bambino con cardiopatia”: progetto di ricerca in collaborazione con l’Unità di Psicologia Clinica dell’Ospedale
Aree di eccellenza
  • Assistenza a neonati pretermine di tutte le età gestazionali e a neonati con grave insufficienza respiratoria
  • Assistenza a neonati affetti da cardiopatie congenite
  • Assistenza a neonati affetti da malattie o anomalie di tipo chirurgico 
  • Presenza di percorsi multidisciplinari: nei quali il paziente viene seguito in collaborazione con altre strutture quali la Cardiologia e Cardiochirurgia Pediatrica, l’Oculistica, la Chirurgia Pediatrica, la Neurochirurgia
  • Assistenza a neonati provenienti da altri centri regionali e nazionali
  • Contatto pelle a pelle subito dopo la nascita
  • Supporto per l'allatamento al seno
  • Prolungata presenza dei genitori al letto del neonato anche in Terapia intensiva con possibilità di marsupio-terapia

Indicatori
Degenza, t
erapia intensiva, terapia subintensiva

  • Posti letto: 46
  • Giornate di degenza: 12.528 (periodo di riferimento: 2018)
  • Durata media della degenza: 11 giorni (periodo di riferimento: 2018)
  • Numero bambini ricoverati: 591 (periodo di riferimento: 2018)
  • Bambini ricoverati in regime diurno (day hospital): 24 (periodo di riferimento: 2018)
  • Prestazioni ambulatoriali per utenti esterni: 3.469 (periodo di riferimento: 2017)
  • Prestazioni per pazienti ricoverati (visite, esami, valutazioni, ecc): 639 (periodo di riferimento 2017)
Nido
  • Posti letto: 44 
  • Giornate di degenza: 11.181 (periodo di riferimento: 2018)
  • Pazienti ricoverati: 3.849 (periodo di riferimento: 2018)
  • Durata media di degenza: 2,9 (periodo di riferimento: 2018)
Centri di riferimento
Siamo centro di riferimento regionale per il trasporto neonatale 

Certificazioni
Abbiamo ottenuto la certificazione per la qualità secondo la norma UNI EN ISO 9001:2008

Attività didattica

Siamo convenzionati con: 
  • la Scuola di specializzazione in Pediatria dell'Università Vita-Salute S. Raffaele di Milano per periodi di formazione di specializzandi
  • Università degli Studi di Milano Bicocca per l'insegnamento nel Corso di laurea in Ostetricia e con la Scuola di specializzazione in Pediatria
  • la Scuola di specializzazione in Pediatria dell'Università degli Studi di Milano per periodi di formazione di specializzandi
Progetti di miglioramento
NIRS (Near Infrared Spettroscopy): tecnologia per il monitoraggio finalizzato alla neuro-protezione, in grado di misurare parametri come l’ossigenazione ed il flusso ematico tissutale cerebrale.


Patologie trattate:

Ultimo aggiornamento:
22 agosto 2019 11:48
Ufficio stampa e comunicazione
ufficiostampa@asst-pg23.it