Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, o proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie. Accetto


SMeL 1 - Microbiologia e virologia

Direttore/Responsabile: CLAUDIO FRANCESCO FARINA

Staff / Équipe :
MARCO ENRICO GIOVANNI AROSIO   -   ANNAPAOLA CALLEGARO   -   MARINA COSENTINO   -   MARINA CUNTRO'   -   DAVIDE GUARNERI   -   FAUSTO MOIOLI   -   ESTER OLIVA   -   MARCO PASSERA   -   ANNIBALE VALTER RAGLIO   -   FRANCESCA VAILATI   -  

 Attività

  • Contribuiamo alla gestione del paziente con patologia infettiva, collaborando alla conferma diagnostica, all’accertamento eziologico e al monitoraggio della terapia, assicurando un costante impegno sul fronte della qualità per garantire l’affidabilità dei risultati analitici.
  • Offriamo consulenza per la scelta degli esami da eseguire e per l’interpretazione degli esami stessi
  • Lavoriamo per prevenire e controllare le infezioni attraverso un osservatorio microbiologico, attraverso il quale avviene il monitoraggio della diffusione delle resistenze batteriche e la segnalazione tempestiva dell’isolamento di microrganismi ad alta pericolosità alle autorità competenti.

Ambiti di ricerca

  • Valutazione delle resistenze alle molecole ad attività antimicrobica 
  • Batteriologia applicata 
  • Micologia applicata 
  • Parassitologia applicata 
  • Sorveglianza delle infezioni
  • Epidemiologia microbica
  • Virologia

Commissioni/ gruppi di lavoro

  • Progetto ‘SENTILOMB’ per la segnalazione degli eventi sentinella (Regione Lombardia)
  • Progetto ‘BASALOMB’ per la segnalazione dei casi di batteriemia da S. aureus(Regione Lombardia)
  • Progetto ‘RESILOMB‘ per l’indagine di prevalenza di ceppi ESBL (Regione Lombardia)
  • Sorveglianza delle meningiti batteriche e delle malattie invasive da meningococco, pneumococco ed emofilo (Istituto Superiore di Sanità)
  • Sorveglianza delle infezioni da Legionella (Istituto Superiore di Sanità)
  • Sorveglianza dell’infezione da Rotavirus (Istituto Superiore di Sanità)
  • Rete di sorveglianza delle resistenze microbiche Micro-Net (Istituto Superiore di Sanità)
  • Sorveglianza della toxoplasmosi congenita (Università degli Studi di Pavia / CNR)
  • Sorveglianza delle criptococcosi (Università degli Studi di Milano)
  • Sorveglianza delle infezioni da Fusarium (Università degli Studi di Milano)

Aree di eccellenza

  • Apertura 7 giorni su 7 tutti i giorni dell’anno, con servizio di pronta disponibilità notturna e festiva e possibilità di gestione delle emocolture 24 ore su 24. 
  • Gestione diagnostica e consulenziale delle patologie infettive dell’ambito materno-infantile, trapiantologico ed emato-oncologico
  • I risultati ottenuti negli esercizi internazionali di valutazione esterna della qualità (tra i quali quelli proposti da UK-NEQAS), effettuati su base volontaria, confermano l’affidabilità del laboratorio con performances calcolate su 25 diagnostiche pari al 97.2% (i laboratori italiani hanno performances medie del 93.4%)
  • Potenzialità di diagnosi eziologica (test fenotipici e genotipici con sequenziamento di acidi nucleici)
  • Tempestività diagnostica grazie alle tecnologie FISH e MALDI-TOF che comportano ridotti tempi di risposta con conseguente possibilità di terapie mirate precoci
  • Monitoraggio della chemioantibioticoterapia (studio delle MIC, dei meccanismi di resistenza agli antibiotici con metodi fenotipici e genotipici, delle associazioni antibiotiche, del potere battericida del siero e dei dosaggi in vivo). 
  • Diagnosi di infezione in specifiche condizioni cliniche (fibrosi cistica, polmoniti, peritoniti infezioni protesiche, endocarditi) e per specifici microrganismi quali Salmonella e Shigella, per le quali siamo riferimento istituzionale di Regione Lombardia, e Nocardia e Actinomiceti aerobi per le quali siamo riferimento nazionale.
  • Disponibilità di un pannello diagnostico completo
  • Diagnosi e monitoraggio della terapia delle infezioni da HBV, da HCV, da HIV e infezioni virali, anche nei pazienti sottoposti a trapianto d’organo o di midollo osseo.
Tecnologie utilizzate
Microbiologia:

  • Tecnologia automatizzata per l’identificazione microbica e l’esecuzione dei test di chemioantibioticosensibilità: consente l’identificazione di batteri e di lieviti da coltura e l’esecuzione degli antibiogrammi 
  • Tecnologia automatizzata di lettura e di interpretazione dei test di sensibilità in agardiffusione: è un sistema che permette di interpretare nel modo più corretto gli antibiogrammi 
  • Spettrometria di Massa “Matrix-assisted laser desorption Ionisation/Time-of-Flight”: consiste nell’identificazione in pochi minuti dei microrganismi
  • Sequenziamento batterico: identifica i microbi inconsueti o difficili studiandone la struttura molecolare
  • Tecnologia colorimetrica per la coltura di sangue e di liquidi biologici: consente la coltura dei microrganismi dal sangue, dal pus e dai liquidi organici
  • Real-Time PCR: consente di accertare in tempo reale la presenza di microbi di rilevante impatto misurando la presenza di frammenti genetici dei batteri 
  • MGIT: rileva la crescita dei micobatteri della tubercolosi
Virologia e sierologia infettivologica:
  • Metodi immunoenzimatici in chemiluminescenza: consentono di dimostrare la presenza nel siero di anticorpi e di antigeni in caso di infezioni da HIV, virusepatiti, infezioni del gruppo TORCH, quelle da Parvovirus, virus del morbillo e parotite
  • Estrazione automatica di acidi nucleici (RNA e DNA) virali: è il primo step per l’applicazione di metodi diagnostici di virologia molecolare
  • Ibridazione inversa: consente l’identificazione delle resistenze ai farmaci antivirali e del genotipo di HBV e l’identificazione di HPV ad alto rischio per le neoplasie del collo dell’utero.
  • Real-Time PCR: valuta la presenza nel plasma e nelle cellule del sangue periferico, con sensibilità analitiche elevatissime, dei virus HIV, HCV, HBV, CMV, EBV, HSV1 e 2, HHV6, HHV8, Parvovirus, BK virus, VZV, JCV. Studia l’efficacia della terapia antivirale e identifica i predittori genetici della risposta ai farmaci utilizzati per la cura dell’epatite C.
  • Sequenziamento degli acidi nucleici: studio di frammenti del genoma microbico che consente di rilevare in modo preciso la resistenza ai farmaci del virus HIV, HCV e HBV
  • Sequenziamento “next generation”: identifica varianti virali causa di resistenza ai farmaci e nuovi virus.

Centri di riferimento riconosciuti
Siamo laboratorio di riferimento per:

  1. Rete di Sorveglianza Europea su “Carbapenemase-Producing Enterobacteriaceae” (laboratorio sentinella)
  2. Regione Lombardia:
  • Centro di referenza unico per la diagnosi delle dermatofitosi in caso di focolai che coinvolgano collettività scolastiche o residenziali (D.g.r. 13 dicembre 2012 – n° IX/4489)
  • Centro di referenza per la sierotipizzazione di casi singoli o di focolai di salmonellosi non tifoidee (D.g.r. 13 dicembre 2012 – n° IX/4489)

Siamo un riferimento nazionale per l’identificazione di lieviti, miceti filamentosi jalini, dermatofiti e dematiacei, di miceti dimorfi, micosi profonde e monitoraggio della terapia antifungina.

Siamo riferimento a livello nazionale per le geoelmintiasi (quali, ad esempio, la strongiloidiasi), le parassitosi ematiche, quali la malaria, la tripanosomiasi, le filariosi e la leishmaniosi. 

Indicatori
Nel 2017 abbiamo eseguito globalmente 418.905 prestazioni.

Certificazioni

  • Abbiamo ottenuto la certificazione per la qualità secondo la norma UNI EN ISO 9001:2015.
  • Partecipiamo a programmi istituzionali (Regione Lombardia) ed internazionali (NEQAS e QCMD) di VEQ. In particolare, i risultati relativi alla correttezza analitica ed interpretativa degli esercizi proposti da United Kingdom National External Qualità Assessment Service for Microbiology (UK NEQAS) indicano livelli di performance superiori alla media nazionale. In particolare, lo score dei risultati corretti è risultato pari al 97,2% a fronte del 93,4% conseguito dagli altri partecipanti italiani e del 94,9% dei partecipanti stranieri e nazionali. 

Collaborazioni

Collaborazioni internazionali:

  • European Center for Disease Control, Sweden
  • European Society for Clinical Microbiology and Infectious Diseases (ESCMID)
  • International Health Management Associates, USA
  • National Institute for Public Health and the Environment, Bilthoven, the Netherlands ì
  • University of Leeds, United Kingdom
  • University of Leiden, The Netherlands
  • World Health Organization 

Collaborazioni nazionali

  • Associazione Microbiologi Clinici Italiani
  • Associazione Prevenzione Studio Infezioni
  • Federazione delle Associazioni dei Dirigenti Ospedalieri Internisti (FADOI)
  • Società Italiana Multidisciplinare per la Prevenzione delle Infezioni nelle Organizzazioni Sanitarie (SIMPIOS)
  • Istituto Superiore di Sanità, Roma
  • Università degli Studi di Bologna
  • Università degli Studi di Milano
  • Università degli Studi di Milano Bicocca
  • Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia
  • Università degli Studi di Pavia
  • Università degli Studi di Roma1
  • Università degli Studi di Roma Tor Vergata 

Attività didattica

Siamo inseriti nei percorsi della didattica universitaria di:

  • Università degli Studi di Milano
  • Laboratorio della rete formativa dell’Università degli Studi di Milano, sede di attività tecnico-didattica per la Scuola di Specializzazione in Microbiologia e Virologia
  • Università degli Studi di Milano - Bicocca
Svolgiamo attività didattica nell’ambito dell’Associazione Microbiologi Clinici Italiani AMCLI (in particolare su tematiche di Micologia e di Parassitologia Clinica) e attività seminariale per ASL e Università.

Commissioni / gruppi di lavoro
  • Direzione Generale Sanità di Regione Lombardia:
  • Comitato Interaziendale Provinciale Sperimentale per il Controllo delle Infezioni nelle Organizzazioni Sanitarie" (CIPS-IOS) dell'ASL di Bergamo
  • Associazione Microbiologi Clinici Italiani (AMCLI):
            - Comitato Studio Parassitologia
            - Comitato Studio Micologia
            - Gruppo di Lavoro Trapianti d'Organo
            - Gruppo di Lavoro per lo Studio delle Infezioni nelle Residenze Sanitarie Assistenziali e Strutture Assimilabili
  • Gruppo sulla sicurezza del donatore del Nord Italia Transplant (NITp)
Progetti di miglioramento
Abbiamo in corso progetti di miglioramento finalizzati all’introduzione di nuove procedure analitiche nelle varie discipline di competenza (microbiologia, virologia, parassitologia, e micologia).
 



Ultimo aggiornamento:
26 giugno 2018 13:18
Ufficio stampa e comunicazione
ufficiostampa@hpg23.it