Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, o proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie. Accetto


EAS - Emergenza Alta Specializzazione (Pronto soccorso)

Coordinatori:
COSETTA CASTELLI

Staff / Équipe :
ANDREA ALESI   -   ALEXANDRU ANTIPIN   -   PATRIZIA ARGIOLAS   -   EUGENIA BELOTTI   -   ANDREA BONA   -   ANTONELLA BONURA   -   SIMONE CARUSO   -   DANILO CAVALIERI   -   GIUSEPPE COTTONE   -   FEDERICA DAMINI   -   CARMELO DE GIORGIO   -   MASSIMILIANO DE VECCHI   -   VALENTINA DE ZAN   -   LORENZO DELLA BELLA   -   ANDREA DUCA   -   ANNAMARIA FRATELLI   -   FEDERICA FUMAGALLI   -   ARIANNA GANDINI   -   ALBERTO GIANNONE   -   ILARIA GRECO   -   MASSIMO GRITTI   -   MARTA INGUSCIO   -   CLARA LAZZARONI   -   FEDERICA LONGHI   -   FRANCESCA MALTESE   -   FRANCESCO POMPEO MARGARITO   -   ELIANA MARGUTTI   -   CLAUDIA MARINARO   -   ALESSIO MARRA   -   IRDI MEMAJ   -   FABRIZIO MERCURIO   -   LUCA MOLINERO   -   BIZHAN NASSIRI TAYEBI   -   IVAN OPPEDISANO   -   CARLO PRETI   -   SANDRO PRICONE   -   LAURA RAVASIO   -   SILVIA RICCI   -   VALENTINA DIANA ROSTI   -   ORNELLA SPAGNOLELLO   -   MARTINA STROPPIANA   -   SIMONE TESTA   -   ANDREA MARIA VERTEMATI   -   MATTIA ZANETTI   -  

Attività
Il Pronto Soccorso è una struttura di assistenza sanitaria dedicata alle situazioni di urgenza ed emergenza. Per situazioni non urgenti devi rivolgerti al tuo medico di base o, in sua assenza, al Servizio di continuità assistenziale dell'ASL (ex Guardia medica).
Assicuriamo i primi accertamenti diagnostici (clinici, strumentali e di laboratorio) e gli interventi necessari alla stabilizzazione del paziente, eventualmente avvalendosi delle consulenze degli specialisti presenti in Ospedale. 
 
Come si accede
Tutti i pazienti, anche quelli pediatrici, accedono al Pronto Soccorso per le procedure di triage. I bambini, con l’esclusione di quelli con patologia traumatica, saranno poi indirizzati alle sale di Pediatria, annesse al Pronto Soccorso. In caso di patologia oculistica verrai inviato direttamente all’ambulatorio oculistico, al piano terra della torre 2, o, quando il servizio non è disponibile, valutato in Pronto Soccorso. Per visite urgenti ostetriche-ginecologiche, verrai indirizzato al punto di accettazione del Pronto soccorso ostetrico ginecologico. 
All’ingresso sarai accolto dal personale infermieristico che provvederà alle prime operazioni d’identificazione e di valutazione dei sintomi. Ti verrà attribuito un codice di priorità (codice di triage) che determina l'attesa prima della visita del medico, perchè l’accesso al Pronto Soccorso non segue soltanto l’ordine di arrivo, ma è regolato in base alla gravità dei problemi:
  • Codice Rosso: assistenza immediata in caso di pericolo di vita, con precedenza assoluta. Gli altri pazienti in attesa sono informati dell’eventuale rallentamento dell’attività 
  • Codice Giallo: quando esiste una concreta possibilità che il paziente possa aggravarsi in breve tempo. Il paziente sarà visitato nel minore tempo possibile 
  • Codice Verde: intervento differibile, per casi non gravi. I pazienti con questo codice saranno visitati dopo i casi più urgenti. L’attesa può essere anche prolungata 
  • Codice Bianco: situazioni non gravi e che potrebbero essere adeguatamente trattate dal medico di famiglia o dallo specialista ambulatoriale. Questi casi saranno trattati solo successivamente agli altri codici e quindi l’attesa potrà essere anche molto lunga. 
Questo codice di priorità può essere modificato in caso di variazioni significative e tutti i codici di priorità attribuiti in sede di triage sono soggetti a conferma o a modifica sulla base del risultato della visita effettuata dal medico. Per l’accesso al Pronto Soccorso, anche se non indispensabile, è bene che porti con te un documento d’identità, la carta regionale dei servizi e il codice fiscale. 
 
Ticket di Pronto Soccorso
Le prestazioni di Pronto Soccorso in codice verde, giallo e rosso sono totalmente a carico del Servizio Sanitario Regionale e perciò gratuite. Il pagamento del ticket è previsto solo per le prestazioni in codice bianco (non urgenti).
Se all'uscita dal Pronto soccorso il tuo codice è stato classificato bianco, dovrai pagare un ticket unico di 25 euro, comprensivo anche di eventuali esami diagnostici eseguiti in Pronto soccorso. Puoi pagare al Punto amaranto, cassa automatica presente al Pronto soccorso, con la ricevuta che ti è stata consegnata prima di uscire.
Sono comunque esenti dal pagamento:
  • i cittadini minori di 14 anni o maggiori di 65 anni, senza limiti di reddito 
  • le persone già esenti per reddito, invalidità e patologie croniche
  • chi viene ricoverato
  • gli assicurati INAIL che accedono per infortunio sul lavoro
  • chi esegue accertamenti su richiesta della pubblica sicurezza o della polizia giudiziaria.
Per gli stranieri
Tutti i cittadini stranieri non iscritti al Sistema Sanitario Nazionale hanno diritto a prestazioni di Pronto Soccorso e ospedaliere urgenti o essenziali. In questi casi non è prevista alcuna forma di pagamento per chi si trova in una situazione di indigenza e quindi non in grado di sostenere economicamente la spesa. Lo status di indigente deve essere certificato (autocertificazione) e la condizione di urgenza o di essenzialità della cura è a giudizio del medico. Per tutte le altre condizioni, escluse quelle legate a specifici rapporti convenzionali tra paesi, le prestazioni saranno addebitate all’utente secondo il tariffario della Regione Lombardia.  

Indicatori
  • Accessi: 93.920 (periodo di riferimento: 2019)
  • Numero pazienti ricoverati in Medicina d'urgenza: 662 (periodo di riferimento: 2019)
  • Giornate di degenza in Medicina d'urgenza: 4.287 (periodo di riferimento: 2019)
  • Durata media della degenza in Medicina d'urgenza: 6,5 giorni (periodo di riferimento: 2019)
Aree di eccellenza
Siamo centro di riferimento per le reti delle seguenti patologie tempo-dipendenti:
  • Centro traumi di alta specializzazione (CTS) nella rete trauma maggiore e unico centro di riferimento regionale nella Rete del Trauma Complesso
  • Centro riferimento di primo livello nella Rete del Trauma complesso della mano e dell’arto superiore
  • Centro di quarto livello della Rete Infarto (STEMI)
  • Centro Stroke di terzo livello
  • Centro di terzo livello per la Rete Emorragie Digestive
  • Rete ECMO
  • sede di punto nascita e Centro di Riferimento per la Rete di trasporto d’emergenza neonatale (STEN)
  • sede di riferimento per le urgenze pediatriche e trauma pediatrico
  • sede di Servizio Psichiatrico di Diagnosi e Cura per la malattia mentale in fase acuta
  • sede di riferimento per accessi urgenti specialistici (patologie tempo-dipendenti: insufficienza respiratoria acuta, sepsi)
Attività didattica
Siamo sede della scuola di Specializzazione di Medicina d’Emergenza Urgenza dell’Universita’ degli Studi di Milano.
Siamo sede di formazione per gli studenti del corso per medici di Assistenza primaria; oltre a ciò ogni anno ospitiamo come volontari alcuni medici interessati alla frequenza del Pronto soccorso.
Siamo sede di tirocinio per gli studenti dei Corsi di laurea in Infermieristica e in Tecniche di radiologia medica per immagini e radioterapia dell’Università degli Studi di Milano Bicocca. 
Siamo inoltre sede di stage fuori rete delle Scuole di Specializzazione di Medicina d’Urgenza, Medicina Interna e Geriatria di altre universita’ come Brescia, Napoli e Genova.

Attività di ricerca
Siamo impegnati in una ricerca metodologica sull’appropriatezza clinica con l’Isitituto Mario Negri.
Siamo inoltre centro attivo di ricerca sull’insufficienza respiratoria acuta, con due sperimentazioni osservazionali in corso sull’embolia polmonare e uno studio randomizzato controllato di intervento sulla polmonite.
 



Ultimo aggiornamento:
24 gennaio 2020 16:25
Ufficio stampa e comunicazione
comunicazione@asst-pg23.it