MARCO RIZZI

Attività lavorativa
E' stato borsista e specializzando nella 1a Divisione di Malattie Infettive dell’ospedale Luigi Sacco di Milano al 1982 al 1987. Lavora nell'Unità di Malattie Infettive dell'Ospedale di Bergamo dal 1987. E' Direttore della stessa unità dal 1° febbraio 2011.
 
Formazione e specializzazioni
Laureato all'Università degli Studi di Milano nel 1981, si è specializzato in Clinica delle Malattie Tropicali e subtropicali (1985), Microbiologia (1988) e Malattie Infettive (1992)
Ha acquisito il certificato di Formazione Manageriale per Dirigente Sanitario di Struttura Complessa, Scuola di Direzione in Sanità, Regione Lombardia, nel 2002 (ricertificazione nel 2010)
 
Collaborazioni 
Ha compiuto visite e soggiorni di studio presso i seguenti centri:
  • Westminster Hospital, London, England
  • Mildmay Hospital, London, England
  • Visiting Nurse Service, New York, New York, USA
  • Wake County Department of Health, Raleigh, North Carolina, USA
  • Bloomsbury Community Care Team, London, England
  • London Lighthouse, London, England
  • University College-Department of Community Medicine, London, England
  • City Hospital-Regional Infectious Diseases Unit, Edinburgh, Scotland
  • Cook County Hospital-AIDS Prevention Services, Chicago, USA
  • Medical College of Virginia Hospitals-Infectious Diseases Clinic, Richmond, Virginia, USA
  • San Francisco General Hospital 
Attività didattica/di ricerca
E' tutore/valutatore del tirocinio per l’ammissione all’esame di stato di abilitazione alla professione di medico-chirurgo per l’Università degli Studi di Milano-Bicocca dal 2010. E' coordinatore dello Studio Endocarditi Italiano e autore di oltre 200 pubblicazioni e presentazioni congressuali.
 
Principale casistica trattata
  • Endocardite infettiva: in collaborazione con cardiologi e cardiochirurghi, segue all’Ospedale Papa Giovanni XXIII circa 60 casi all’anno; si occupa inoltre del coordinamento dello Studio Endocarditi Italiano, che ha raccolto una casistica di più di 1.700 casi di endocardite infettiva.
  • Tubercolosi: in collaborazione con l’ATS coordina nella provincia di Bergamo l’attività tisiologica, che riguarda ogni anno circa 120 casi di malattia e circa 300 persone avviate a trattamento preventivo a seguito di contatti con malati.
 
Ultimo aggiornamento: 09 Novembre 2021