Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, o proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie. Accetto


L'ospedale Papa Giovanni XXIII


L'Ospedale Papa Giovanni XXIII è tra i più grandi ospedali italiani e ospita tutte le specialità cliniche. Attivo dal dicembre 2012, è un ospedale moderno e ad alto tasso di tecnologia, realizzato per massimizzare il benessere di malati e operatori, con ampie vetrate, spazi verdi, bar, ristoranti, negozi, facilmente raggiungibile dal centro della città di Bergamo e dall'aeroporto internazionale di Orio al Serio.
 
I numeri
  • 1.080 posti letto ordinari, di cui 93 di area critica (53 di terapia intensiva e 40 sub intensiva)
  • 7 torri con degenze e ambulatori
  • 1 piastra con laboratori, servizi di diagnostica, Pronto Soccorso, sale operatorie e area critica
  • 320mila mq complessivi
  • 9mila mq dedicati alla diagnostica
  • 4mila mq per l’Emergenza-Urgenza
  • eliporto funzionante 24 ore su 24
  • 32 sale operatorie
  • 332 posti tecnici
  • 280 ambulatori medici
Le specialità
L'Ospedale di Bergamo si distingue nel panorama italiano e internazionale per le prestazioni di diagnosi e cura offerte in ambito 
  • trapiantologico, in cui è stato il primo ospedale italiano ad offrire tutte le tipologie di trapianto per adulti e bambini
  • materno-infantile, neonatale e pediatrico, con programmi di procreazione medicalmente assistita con ricorso a tutte le tecniche consentite dalla legge italiana, un percorso nascita in grado di seguire anche le gravidanze più complicate, un'assistenza postnatale per tutte le patologie del neonato con ricorso alla chirurgia per la correzione delle malformazioni, dalle più comuni alle più rare. La presenza di una delle migliori Terapie intensive pediatriche d'Italia grantisce assistenza intensiva ai bambini critici, anche in fase pre e post operatoria. Ogni anno si registrano più di 100 mila prestazioni ambulatoriali dedicate all'infanzia e 2.800 interventi chirurgici pediatrici. E' anche centro di riferimento per l'utilizzo dell'Ecmo pediatrica, una macchina che sostituisce le funzione dei polmoni e/o del cuore mantenendoli a riposo per facilitare il loro recupero funzionale e garantire allo stesso tempo una circolazione sanguinea e un’ossigenazione del sangue ottimali.
  • onco-ematologico, dove vengono curati tutti i tipi di tumore solido o ematologico, compresi i tumori rari e quelli emergenti, come il melanoma. Dopo un'accurata fase diagnostica, per ogni paziente viene sviluppato un percorso di cura personalizzato, ispirato alla multidisciplinarietà, alla continuità terapeutica e all'appropriatezza di ogni intervento. Le cure spaziano dall'intervento chirurgico alla radioterapia, dalle terapie mediche a quelle biologiche, fino alle cure palliative, con l'obiettivo di accompagnare il paziente in ogni fase e di garantire un'assistenza globale.
  • cardiovascolare, per cui l’Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo rappresenta, in ambito europeo, un’eccellenza clinico-organizzativa in grado di diagnosticare e trattare tutte le patologie cardiovascolari negli adulti e nei bambini, con le tecniche mediche, di cardiologia interventistica e cardiochirurgiche più moderne.
La tecnologia
L'Ospedale di Bergamo ha a disposizione apparecchiature tecnologicamente avanzate, come:
  • una risonanza magnetica a magnete aperto che, disponendo di 270 gradi di campo libero, consente di eseguire l'esame anche a pazienti che soffrono di calustrofobia
  • una risonanza magnetica a 3 tesla
  • un apparecchio ad alta specializzazione per la radiochirurgia sterotassica, senza bisturi, per trattare tumori difficilmente operabili
  • una sala operatoria attrezzata con angiografo biplano, una con la TAC e una con la Risonanza magnetica
Inoltre possiamo contare su:
  • prescizione informatizzata dei farmaci e armadi robotizzati per la gestione in monodose dei farmaci
  • cartella clinica elettronica
  • trasporti automatizzati
  • pasti personalizzati ordinati al letto del paziente
  • gestione delle divise con microchip



Ultimo aggiornamento:
19 marzo 2019 10:28
Federica Belli - Ufficio comunicazione
ufficiostampa@asst-pg23.it