Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, o proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie. Accetto


ANDREA GUSTAVO C. LOCATELLI


Attività lavorativa
Dal 2003 al 2008 è stato consulente dermatologo al Pio Albergo Trivulzio e ha collaborato al Centro di Malattie Cutanee Ereditarie del Policlinico di Milano.
Consulente dermatologo con contratto di 24 ore settimanali per la Dermatologia dell’Ospedale di Bergamo nel biennio 2006-2008, attualmente è Dirigente medico.
 
Formazione e specializzazione
Ha conseguito il diploma di maturità scientifica nel 1991 alla Scuola Germanica di Milano. Si è laureato in Medicina e Chirurgia all’Università Statale di Milano nel 1998 e specializzato in Dermatologia e Venereologia nel 2002.
 
Collaborazioni
E' membro dell’ADOI (Associazione Dermatologi Ospedalieri Italiani) dove partecipa al gruppo di dermatologia pediatrica, della SIDerP (Società Italiana di Dermatologia Pediatrica) e dell’ALDeV (Associazione Lombarda Dermatologia e Venereologia).                                                                                                                                                     
 
Attività didattica e di ricerca
E' autore di più di 50 pubblicazioni scientifiche nazionali ed internazionali, alcune su riviste peer reviewed e ha al suo attivo circa 10 interventi in congressi dermatologici italiani e internazionali.
 
Principale casistica trattata
Avendo frequentato per più di 4 anni il Centro di Malattie Cutanee Ereditarie nella Dermatologia Pediatrica del Policlinico di Milano, ha maturato un'importante esperienza nella diagnosi e nella gestione delle genodermatosi. Durante questo periodo ha altresì acquisito la capacità di affrontare numerose problematiche inerenti alla dermatologia pediatrica, quali la dermatite atopica, la psoriasi e le patologie bollose.
Nell’ultimo periodo ha iniziato a cimentarsi con le anomalie vascolari (emangiomi e angiomi piani), in collaborazione con colleghi della Patologia neonatale e della Chirurgia pediatrica.
Tratta inoltre le più comuni patologie cutanee quali l’eczema, le verruche, l’acne, i molluschi contagiosi;  le patologie autoimmuni come il pemfigo e il pemfigoide; tumori benigni e maligni quali nevi, carcinomi e melanomi; patologie a trasmissione sessuale come i condilomi, la sifilide e le uretriti.



Ultimo aggiornamento:
12 novembre 2014 17:34
Federica Belli - Ufficio comunicazione
ufficiostampa@hpg23.it