Salta al contenuto principale

Iperidrosi si risolve con la chirurgia

L?ospedale Papa Giovanni XXIII ? tra le poche strutture in Italia dove ? possibile curare i bambini e gli adolescennti affetti da iperidosi palmare primitiva, cio? l'eccessiva sudorazione delle mani, con la chirurgia. L'intervento consente un controllo della sudorazione pi? stabile e duraturo nel tempo rispetto ad altre tecniche (farmaci, sostanze astringenti e polveri assorbenti, ionoforesi, iniezioni di tossina botulinica) che danno solo benefici transitori.?
La terapia chirurgica consiste nell'interrompere la trasmissione dell'impulso nervoso che genera la sudorazione ricorrendo a tecniche mini invasive che rendono l'intervento efficace e sicuro anche per i pi? piccoli.

"Il trattamento chirurgico rappresenta la terapia pi? efficace e definitiva e richiede un ricovero di sole 24/48 ore?- spiega Maurizio Cheli, direttore della Chirurgia pediatrica dell'ASST Papa Giovanni XXIII -. La procedura ? realizzabile e sicura anche nei bambini piu' piccoli, dai 3 anni in poi, che possono vedere definitivamente risolti disturbi fastidiosi e imbarazzanti, causa di problemi psicologici, sociali, educazionali e lavorativi lungo tutto il corso della vita.".
? Il disturbo puo' essere presente gi? nei primi mesi di vita, ma generalmente si rende piu' evidente nel corso dell'infanzia e dell'adolescenza. Contrariamente a quanto si crede i sintomi non migliorano nel tempo e nel periodo adolescenziale tendono a peggiorare. ?