Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, o proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie. Accetto


STEFANO CONTE


Attività lavorativa
Dal gennaio 1994 al novembre  1999 è stato dirigente medico di I livello di ruolo a tempo pieno nella Divisione di Neuropsichiatria Infantile - Centro Regionale  per l’Epilessia dell’Ospedale Civile di Sondrio. Dal Novembre 1999 lavora nell'Unità di Neuropsichiatria Infantile dell'Ospedale di Bergamo. Nel gennaio 2005 ha raggiunto la posizione dirigenziale C3 (Dirigente con Alta Specializzazione Professionale)  che mantiene tutt'oggi.
 
Formazione e specializzazioni
Laureato in Medicina e Chirurgia (Roma, 1989 - 110/110 con Lode), si è specializzato in Neuropsichiatria Infantile (Pavia,1994 - 50/50 con Lode).
 
Collaborazioni
Ha partecipato nel corso degli anni a numerosi gruppi di studio nazionali e regionali sull’epilessia, cefalea, disturbi del linguaggio e degli apprendimenti, disturbo da deficit di attenzione e/o iperattività, disturbi psichiatrici in adolescenza.
 
Attività didattica/di ricerca
Autore di 34 pubblicazioni e lavori su riviste nazionali, internazionali e per convegni nazionali ed internazionali. Ha partecipato in qualità di relatore a numerosi seminari e corsi di formazione organizzati da Asl, Ospedali, Enti e Scuole su argomenti di Neuropsichiatria Infantile. Dal 2014 ha iniziato a collaborare con l’Università degli Studi di Bergamo svolgendo attività di docenza in Neuropsichiatria Infantile. Studioso di cinema, si è sempre interessato in particolar modo al rapporto tra problematiche sociali, malattia mentale e rappresentazione cinematografica. Dal 1996 svolge attività culturali per la diffusione della conoscenza di opere cinematografiche che offrono una riflessione su tematiche di rilevanza sociale e medica. Ha ideato, curato, organizzato finora 18 rassegne cinematografiche su temi inerenti all’infanzia ed all’adolescenza.
 
Principale casistica trattata
Si occupa in particolare di: linguaggio (dallo sviluppo alla patologia), disturbi di apprendimento, i disturbi del comportamento dell’infanzia e dell’adolescenza (con particolare interesse per ADHD), patologia psichiatrica infantile, cefalea, emergenze neurologiche e psichiatriche in età evolutiva.



Ultimo aggiornamento:
09 maggio 2016 12:01
Federica Belli - Ufficio comunicazione
ufficiostampa@asst-pg23.it