Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, o proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie. Accetto


STEFANIA PEDRETTI


Attività lavorativa
E' stata dirigente medico nella Patologia Neonatale e nella Pediatria dell’Azienda Ospedaliera Bolognini di Seriate fino al 2007, per poi diventare nello stesso anno Dirigente Medico alla Patologia Neonatale dell’Ospedale di Bergamo.
 
Formazione e specializzazioni
Si è laureata in Medicina e Chirurgia nel 2001 all’Università degli Studi di Milano-Bicocca, conseguendo la specializzazione in Pediatria all’Università degli Studi di Ferrara nel 2006.
Ha ottenuto nel 2009 il Master di Secondo Livello in “Auxologia ed Endocrinologia Pediatrica” all’Università Telematica “Leonardo da Vinci” dell’Università di Chieti-Pescara.
 
Collaborazioni
È membro della Società Italiana di Pediatria dal 1999.
 
Attività didattica e di ricerca
È autrice di 5 pubblicazioni sulle più diffuse riviste italiane e straniere e coautrice di 19 abstract per congressi pediatrico-neonatologici.
Ha partecipato alla stesura di 4 relazioni in congressi di allergologia pediatrica, di 8 comunicazioni orali e ha preso parte allo studio Multicentrico ROP Italia dal 2008 al 2010.
E' stata impegnata in diversi convegni e corsi di formazione e di aggiornamento in ambito pediatrico-neonatologico.

Principale casistica trattata
La sua attività lavorativa comprende la gestione del neonato in sala parto, le manovre di rianimazione neonatale, il trasporto del neonato a rischio e l’assistenza al neonato fisiologico e con patologia.
Su questo fronte si occupa della gestione del neonato pretermine e/o di basso peso con tutte le patologie ad esso associate, come grave asfissia, ipertensione polmonare, sepsi/meningite, insufficienza respiratoria, epatica o renale, malattie metaboliche, infezioni congenite, cardiopatie congenite e malformazioni congenite isolate o complesse.



Ultimo aggiornamento:
05 maggio 2016 12:16
Ufficio stampa e comunicazione
ufficiostampa@asst-pg23.it