Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, o proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie. Accetto


MARCO FABRIZIO ZAMBELLI


Attività lavorativa
A partire dal 2006 è Dirigente Medico di I livello nell’Unità di Chirurgia 3 e Centro Trapianti di Fegato e Polmoni dell’Ospedale di Bergamo.
Volontario in diversi ospedali rurali governativi in Tanzania fra il 1994 e il 2003, da 13 anni è membro operativo dell’équipe medica del Corpo Nazionale di Soccorso Alpino e Speleologico.

Formazione e specializzazioni
Si è laureato in Medicina e Chirurgia nel 2000 all’Università degli Studi di Milano e ha conseguito la specializzazione in Chirurgia Generale d’Urgenza nel medesimo ateneo nel 2006.
Ha ottenuto la Certificazione ATLS (Advanced Trauma Life Support of American College of Surgeons) nel maggio 2003 ed il "Diplome Universitaire" in Chirurgia epatobiliare (Université Paris Sud- France) nel giugno 2003.
Nel 2004 ha partecipato a un corso avanzato sul trapianto d'organi dell'European Society of Organ Transplantation, mentre fra il 2008 e il 2009 ha conseguito il Master di II livello in Medicina dei Trapianti d’Organo all'Università degli Studi di Milano Bicocca e la certificazione del corso intensivo di Chirurgia Laparoscopica di Strasburgo.
Ha effettuato stage di formazione nelle seguenti strutture ospedaliere: Istituto Europeo di Oncologia di Milano, Ospedale Maggiore Policlinico di Milano, Hopital Paul Brousse (Villejuif, Paris- France) e Ospedale di Bergamo.
 
Attività didattica e di ricerca
E' autore e coautore di più di 100 pubblicazioni scientifiche, relazioni e abstract congressuali.
E' reviewer per la rivista scientifica internazionale "American Journal of  Transplantation", su cui ha pubblicato “Full-Right-Full-Left Split Liver Transplantation: The Retrospective Analysis of an Early Multicenter Experience Including Graft Sharing”.
Dal 2007 ha ricoperto il ruolo di Study Coordinator e Study Investigator per diversi studi di fase III nell’ambito della ricerca clinica su farmaci immunosoppressori di ultima generazione utilizzati nel trapianto di organi solidi.
Le sue attuali aree di interesse clinico sono prevalentemente la chirurgia epatobiliare e pancreatica, con particolare riferimento alla terapia chirurgica dei tumori epatici primitivi e del colangiocarcinoma; la chirurgia videolaparoscopica; il trapianto epatico, polmonare, intero e parziale, anche da donatore vivente; il trapianto intestinale, multiviscerale e combinato pediatrico; l'immunosoppressione nel Paziente trapiantato; la chirurgia d’urgenza e la medicina di spedizione.
 
Principale casistica trattata
La sua attività chirurgica comprende una casistica operatoria con un totale di più di 1000 interventi chirurgici effettuati, di cui più di un terzo eseguiti da primo operatore ed includenti il trapianto di fegato, resezioni epatiche maggiori per lesioni primitive e/o metastatiche, colecistectomie, i più comuni interventi di chirurgia resettiva polmonare con l’utilizzo, adattato alle singole indicazioni, sia di tecnica aperta che videolaparoscopica/toracoscopica.
In particolare possiede un’ampia esperienza nel prelievo di tutti gli organi solidi addominali e dei polmoni, con un’intensa applicazione della tecnica di split finalizzata all’ottenimento di graft parziali destinati per lo più al trapianto pediatrico. La sua attività è attualmente focalizzata sul trattamento di patologie del distretto epatobiliopancreatico e sui trapianti.


Richiedi una visita con questo professionista in libera professione

Ultimo aggiornamento:
09 maggio 2016 16:41
Federica Belli - Ufficio comunicazione
ufficiostampa@asst-pg23.it