Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, o proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie. Accetto

In primo piano

  • Sott'acqua per 15 minuti. Oggi sta bene
    Approfondisci
  • Stent e chirurgia: arrivano negli Stati Uniti le linee guida sviluppate a Bergamo
    Approfondisci
  • L'Assessore Poli visita la Scuola estiva in ospedale
    Approfondisci
  • Eseguito a Bergamo l'ultimo trapianto della catena innescata da una donazione...
    Approfondisci
  • La solidarietà del team Zini-Bergamelli vince la Cross Race America
    Approfondisci
  • Un protocollo d'intesa per tutelare i minori coinvolti in giudizio
    Approfondisci
  • Nasce il Centro per lo studio e la ricerca sulle pericarditi
    Approfondisci
  • Fondazione Banca Popolare di Bergamo dona una nuova apparecchiatura alla Chirurgia...
    Approfondisci
  • Associazione Europa Donna Italia in visita alla Breast Unit del Papa Giovanni XXIII
    Approfondisci
  • Cardiologia interventistica, il Papa Giovanni primo in Italia per procedure offerte
    Approfondisci


Nefrologia


Coordinatori:
BARBARA CANTAMESSA
EMANUELA VERGANI


Attività
Forniamo, a tutti i pazienti, le prestazioni specialistiche necessarie per la diagnosi e la cura delle malattie renali e un’assistenza interessata ai bisogni  del paziente, dall’esordio della malattia, durante la progressione fino all'eventuale scelta del trattamento sostitutivo della funzione renale (dialisi o trapianto).
 
Svolgiamo le attività cliniche in sezioni differenti della Nefrologia e dialisi, quali:
  • Degenza nefrologica  
  • Settore emodialisi per pazienti acuti ricoverati nella nostra unità
  • Settore emodialisi per pazienti ambulatoriali affetti da insufficienza renale cronica
  • Settore dedicato alla attività di chirurgia dell'accesso vascolare (istituzione di fistola arterovenosa o allestimento di catetere venoso centrale temporaneo o permanente) o per il posizionamento di catetere peritoneale per la dialisi peritoneale
  • Settore dialisi peritoneale per l’addestramento e l’assistenza al paziente che esegue dialisi peritoneale domiciliare
  • Settore ambulatoriale per monitorare nel tempo i pazienti affetti da malattia renale cronica e portatori di trapianto di rene.
Dipendono dalla Nefrologia anche due centri di emodialisi a assistenza limitata (Cal) attivi in presìdi esterni, a Bergamo in via Borgo Palazzo e a San Giovanni Bianco.
 
Tecniche utilizzate
  • Agobiopsia renale ecoguidata
  • Allestimento di accesso vascolare per emodialisi (fistola artero-venosa nativa e protesica, catetere venoso centrale temporaneo e permanente)
  • Posizionamento di catetere peritoneale per dialisi peritoneale
Ambulatori dedicati  
Per ciascuna malattia renale, una volta diagnosticata, abbiamo un ambulatorio dedicato gestito da un nefrologo esperto in quella particolare malattia renale e al quale viene affidato il paziente per garantire continuità nell'assistenza ambulatoriale.
  • Ambulatorio trapianti e Lupus eritematoso sistemico con interessamento renale, medico referente Eliana Gotti
  • Ambulatorio inserimento lista trapianto, medici referenti Eliana Gotti e Anna Rita Plati
  • Ambulatorio nefropatie croniche, medici referenti Arrigo Schieppati, Vincenzo Gambara e Patrizia Ondei
  • Ambulatorio ipertensione, medici referenti  Arrigo Schieppati e Vincenzo Gambara
  • Ambulatorio nefropatie proteinuriche, medico referente Elena Perticucci
  • Ambulatorio calcolosi, uremia e nefropatie pediatriche, medico referente  Maria Rosa Caruso
  • Ambulatorio amiloidosi, vasculiti e malattie sistemiche con interessamento renale, medico referente Ettore Sabadini
  • Ambulatorio malattia policistica, nefropatie non proteinuriche e malattie renali rare, medico referente Alessia Gennarini
  • Ambulatorio emodialisi, medico referente Patrizia Ondei
  • Ambulatorio dialisi peritoneale ed ecografie renali, medico referente Stefano Rota
Ambiti di ricerca
Abbiamo posto la ricerca scientifica alla base della nostra missione e stretto rapporti di collaborazione con centri italiani e stranieri per la realizzazione di progetti di ricerca da molti anni. In particolare abbiamo rapporti conl'Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri e con il centro malattie rare “Aldo e Cele Daccò”, rapporti di collaborazione che durano da più di 30 anni.
I principali ambiti nei quali sviluppiamo innovativi protocolli di ricerca sono:
  • diagnosi e terapia delle malattie glomerulari primitive, secondarie e associate a malattie sistemiche
  • prevenzione della progressione delle nefropatie croniche
  • prevenzione e terapia delle complicanze del diabete
  • studio dei meccanismi della tolleranza nel trapianto di organi
  • ottimizzazione della terapia antirigetto nel trapianto di rene
  • ottimizzazione dell’impiego di organi marginali per il trapianto e identificazione nuovi criteri di selezione dei donatori per aumentare il pool di organi disponibili
  • terapia sperimentale della malattia renale policistica
  • diagnosi e terapia delle malattie rare genetiche (sindrome emolitico uremica atipica, glomerulonefrite membranoproliferativa, sindrome nefrosica steroido-resistente)
  • prevenzione della calcolosi
  • prevenzione e terapia delle complicanze cardiovascolari nei pazienti in dialisi cronica
Aree di eccellenza
Siamoun centro di eccellenza riconosciuto come tale in Italia e all'estero, grazie alla stretta associazione di ricerca e clinica e grazie anche allacollaborazione con l'Istituto Negri. In alcuni particolari ambiti, abbiamo contribuito in modo significativo a stabilire terapie innovative, quale la terapia per la prevenzione della progressione delle nefropatie croniche. Sulla base dei nostri studi clinici REIN, è stata messa a punto una strategia terapeutica,attualmente applicata in tutto il mondo, in grado di rallentare significativamente, quando non di arrestarlo, il decorso verso la dialisi di molte malattie renali croniche, decorso un tempo inesorabile.
All’avanguardia sono anche le ricerche che si traducono instrategie terapeutiche per le malattie glomerulari, per malattie renali rare e per il trapianto di rene. Siamo stati i primi in Italia a proporre ilprotocollo del trapianto di due reni marginali, che ha permesso di aumentare la disponibilità di organi da trapiantare.
L’attività di ricerca e studio è in ogni momento collegata all’attività clinica di cura del paziente, che viene seguito con cura e attenzione durante tutte le fasi della sua storia clinica, che può durare anche anni. Crediamo sia estremamente importante assicurare alle persone che ci sono affidate una continuità di assistenza e terapia.

Indicatori

  • Ricoveri: 816 (periodo di riferimento: 2015)
  • Giornate di degenza: 7.167 (periodo di riferimento: 2015)
  • Durata media della degenza: 8,8 giorni (periodo di riferimento: 2015)
  • Ricoveri day hospital: 72 (periodo di riferimento: 2015)
  • Prestazioni ambulatoriali: 72.368 (periodo di riferimento: 2015)
  • Interventi chirurgici: 165 (periodo di riferimento: 2015)
Per quanto riguarda la qualità percepita dagli utenti, nel 2015 abbiamo ricevuto un reclamo. Nei questionari di gradimento distribuiti, dove l’utente poteva esprimere il proprio gradimento secondo una scala da 1 a 7, la soddisfazione media per le attività ambulatoriali è stata pari a 6,3 e la soddisfazione media per i ricoveri pari a 6,7.
 
Collaborazioni
Collaboriamo con molti centri a livello nazionale e internazionale, per realizzare progetti di ricerca o percorsi educativi. Il rapporto privilegiato con l'Istituto Mario Negri, con cui il Papa Giovanni XXIII collabora da oltre trent’anni, ha dato vita a una formale convenzione.
Tra i progetti di collaborazione segnaliamo l’attività ditraining nella clinica e nella ricerca nell’ambito delle iniziative della commissione Global Outreach della Società Internazionale di Nefrologia dedicate a giovani medici provenienti da paesi emergenti (quali Cina, Nepal, Moldavia, Bielorussia, Messico, Bolivia).

Attività didattica
Abbiamo una convenzione con l'Università di Milano Bicocca e con l'Università di Firenze, per svolgere attività didattica nell'ambito delle rispettive scuole di specializzazione in Nefrologia. Questo consente agli specializzandi disvolgere, interamente o in parte, il loro percorso formativo nella nostra unità. Svolgiamo anche tutoraggio di area internistica per laureandi in Medicina dell'Università di Milano Bicocca.
Abbiamo un rapporto di collaborazione a fini didattici con l'Università di Maastricht. Siamo inoltre riconosciuti come Centro Clinico per il training da parte della European Renal Association- European Dialysis and Transplant Association (ERA-EDTA) e dell'International Society of Nephrology (ISN). Questi riconoscimenti permettono a medici provenienti da paesi europei ed extraeuropei di frequentare per diversi periodi di tempo l'unità di Nefrologia.
Siamo sede di tirocinio per gli studenti del Corso di laurea in Infermieristica dell’Università degli studi di Milano Bicocca.


Staff / Équipe :
LAURA CAPPELLETTI   -   CAMILLO CARRARA   -   MARIA ROSA CARUSO   -   CARMELA GIUSEPPINA CONDEMI   -   MAURIZIO FERRARESI   -   PAMELA GALLO   -   VINCENZO GAMBARA   -   ALESSIA GENNARINI   -   ELIANA GOTTI   -   VALENTINA FANNY LEONE   -   SILVIA LOCATELLI   -   GIUSEPPINA LORENZANO   -   ROSANGELA MARCHISIO   -   ELENA MONDO   -   PATRIZIA ONDEI   -   ELENA PERTICUCCI   -   ANGELA PIATTI   -   ANNA RITA PLATI   -   MANUEL ALFREDO PODESTA   -   VALENTINA PORTALUPI   -   FIAMMETTA RAVAGLIA   -   GIUSEPPE REMUZZI   -   STEFANO ROTA   -   PIERO LUIGI RUGGENENTI   -   ETTORE SABADINI   -  

Patologie trattate:

Ultimo aggiornamento:
21 aprile 2016 15:00
Ufficio stampa e comunicazione
ufficiostampa@asst-pg23.it