Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, o proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie. Accetto


Lettere di sollecito


In caso di crediti rimasti insoluti, abbiamo l'obbligo di attivarci per recuperare tali somme.
Di seguito abbiamo individuato, in via esemplificativa e non esaustiva, le tipologie di crediti che più spesso sono oggetto della procedura di recupero crediti:
  • ticket per prestazioni sanitarie erogate (codici bianchi in pronto soccorso, esami di  laboratorio, prestazioni ambulatoriali e del centro prelievi, come da Legge 8/90 e ss.mm ii.)
  • costo integrale delle prestazioni per visite, esami diagnostici e di laboratorio i cui referti non sono stati ritirati nei termini (art. 4, c. 18, L. 412/1991 e art. 1 - comma 796 - lettera r - della L. 296/2006 - Finanziaria 2007)
  • ticket per prestazioni prenotate e non disdette a cui l'utente non si è presento, se non esente (art. 3 comma 15 D.Lgs. 124/98)
  • corrispettivi per prestazioni sanitarie a favore di stranieri, nei casi e con i limiti previsti dalla Legge o dagli accordi vigenti
  • corrispettivi per prestazioni sanitarie erogate in regime di attività libero – professionale intramuraria (D.P.C.M. 27/3/00 e ss.mm.ii. e regolamento per la gestione delle attività sanitarie integrative -ASI- erogabili in Libera professione intramuraria e Solvenza aziendale)
  • corrispettivi per consulenze, docenze, incarichi richiesti da terzi, o derivanti da convenzioni con altri Enti (regolamento per la gestione delle attività sanitarie integrative -ASI- erogabili in Libera professione intramuraria e Solvenza aziendale)
  • corrispettivi per prestazioni alberghiere (art. 4 D.Lgs. 502/92 e ss.mm.ii.)
  • costi per rilascio di certificazioni, di copie di atti e di documentazione sanitaria (L. 241/1990 e s.m.i.)
Prima di avviare le procedure esattoriali, periodicamente, per il tramite dei nostri uffici, recapitiamo agli utenti insolventi due lettere di sollecito di pagamento: la prima con posta ordinaria e una seconda di messa in mora con raccomandata a/r o PEC.



Ultimo aggiornamento:
13 dicembre 2018 15:07
Federica Belli - Ufficio comunicazione
ufficiostampa@asst-pg23.it