Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, o proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie. Accetto


Poteri e doveri dell'Amministrazione di sostegno


In genere il Giudice Tutelare, per rispettare l'esigenza di cura e valorizzare le capacità residue della persona con la minor limitazione possibile delle stesse, definisce nel decreto i poteri attribuiti all'Amministratore di sostegno commisurandoli alle reali e personali necessità del beneficiario.

I poteri dell'Amministratore di Sostegno, pertanto, sono fortemente connessi agli specifici bisogni del beneficiario e sono evidenziati nel decreto di nomina. Essi possono essere di due tipi:
  • di rappresentanza: 'Amministratore di sostegno rappresenta il beneficiario agendo in sua vece in tutte le circostanze
  • di assistenza: in questo caso sono indicate le azioni per le quali il beneficiario può provvedere con l'assistenza dell'Amministratore di Sostegno, accanto ad azioni per le quali, invece, l'Amministratore agisce in nome e per conto del beneficiario.
In ogni caso l'Amministratore di Sostegno ha compiti di cura della persona e di amministrazione del suo patrimonio. Nell'esercizio della sua funzione tuttavia egli dovrà tener conto delle aspirazioni del beneficiario e informarlo tempestivamente, in relazione alla sua capacità di comprendere, su come si intende agire.

I poteri attribuiti all'Amministratore di sostegno possono modificarsi nel tempo in base al mutare delle esigenze del beneficiario. Possono proporre modifiche: l'Amministratore di Sostegno, i servizi sanitari e sociali che l'hanno in cura e il beneficiario stesso.

Il Decreto, infine, oltre a disporre una relazione iniziale, definisce la periodicità con la quale va fatta la relazione inerente l'attività svolta



Ultimo aggiornamento:
07 dicembre 2017 15:19
Federica Belli - Ufficio comunicazione
ufficiostampa@asst-pg23.it