Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, o proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie. Accetto


Unità di Fase 1


Gli studi clinici di fase 1 sono sperimentazioni  che hanno lo scopo di fornire una prima valutazione sulla sicurezza e tollerabilità dei nuovi farmaci, di cui si intende sperimentare l’uso nella cura di patologie che già gestiamo. Si tratta di studi impegnativi e che richiedono una particolare organizzazione e specifiche competenze.
 
Con la determina n. 809 del 19 giugno 2015 AIFA ha definito i requisiti minimi che devono essere posseduti dai centri clinici dove si intendono svolgere sperimentazioni cliniche di fase I.
 
Il Papa Giovanni XXIII ha deciso di organizzare una sua specifica unità dedicata e strutturata in modo da garantire correttezza ed efficacia anche a questo tipo di sperimentazioni, in accordo con proprie Procedure Operative Standard (SOPs) ed in aderenza alle prescrizioni normative e di Good Clinical Practices (GCP).
 
A partire da ottobre 2016 è stata quindi istituita una specifica Unità di Fase 1, organizzata come struttura funzionale, cui partecipano le  unità cliniche di volta in volta coinvolte per la specifica sperimentazione, e la FROM con le sue competenze metodologiche e professionali.
La direzione medica di tale Unità è affidata al dott. Antonello Gavazzi (studifase1@asst-pg23.it), che provvede all’esame preliminare delle proposte di studio ricevute e che, dopo averne valutato con i responsabili delle unità cliniche la concreta fattibilità, coordina la gestione della sperimentazione.



Ultimo aggiornamento:
16 luglio 2019 15:30
Federica Belli - Ufficio comunicazione
ufficiostampa@asst-pg23.it