Salta al contenuto principale

Neurochirurgia

Attività
Ci occupiamo di patologie traumatiche del cranio e della colonna vertebrale, di patologie vascolari emorragiche e di patologie tumorali dell’encefalo, della regione sellare e della colonna vertebrale. 
Ci occupiamo di neurochirurgia funzionale e stereotassica e partecipiamo con ambulatori specialistici e multidisciplinari alla diagnosi e alla terapia per:

  • malattie del sistema nervoso periferico
  • neuro-oncologia
  • neurochirurgia pediatrica
  • malattia di Parkinson, per la quale eseguiamo anche impianti di stimolazione profonda cerebrale (Deep Brain Stimulation – DBS)

La nostra organizzazione ci consente di assicurare 24 ore su 24 tutte le attività di emergenza urgenza sia per la nostra Unità che con consulenze richieste dal Pronto Soccorso o da altre Unità. Inoltre forniamo consulenze telematiche e in sede per le aziende ospedaliere di Treviglio e Seriate

Ambiti di ricerca

  • Diagnosi e cura delle neoplasie cerebrali di origine gliale
  • Approcci chirurgici al rachide
  • Diagnosi e cura delle neoplasie cerebrali infantili
  • Diagnosi e cura delle patologie liquorali con particolar riguardo all’approccio endoscopico
  • Epidemiologia in ambito neurotraumatologico
  • Diagnosi e cura della sindrome di Moya-Moya

Aree di eccellenza

  • La presenza di personale dedicato 24 ore su 24 e la disponibilità di un'area critica dedicata, con nove letti di Terapia intensiva e altrettanti di Sorveglianza sub intensiva, ci consentono di dare una pronta e rapida risposta sia ai nostri pazienti che a quelli delle aziende del territorio, non solo bergamasche
  • Tra le prime Neurochirurgie nate in Italia, in oltre 50 anni di attività abbiamo maturato e affinato costantemente un patrimonio di cultura ed esperienza
  • In ambito neuro-oncologico, garantiamo ogni preliminare esigenza diagnostica. L'intervento chirurgico viene svolto utilizzando la più moderna tecnologia (neuronavigazione, ecografia intraoperatoria, brain mapping, neuromonitoraggio, awake surgery). Il decorso post-operatorio è garantito da un'équipe di neuro-rianimatori dedicati. In fase di dimissione, al paziente viene garantita una continuità di cura e di assistenza sul territorio. Nella nostra attività, negli anni ha acquistato sempre più importanza l'integrazione multidisciplinare tra le varie competenze professionali coinvolte. I casi clinici più complessi vengono discussi collegialmente all'interno del gruppo neuro-oncologico multidisciplinare che si riunisce periodicamente e che ha nel neuro-oncologo la figura di riferimento per il paziente 
  • Siamo promotori e coordinatori della Rete neuro-oncologica della provincia di Bergamo, con l'obiettivo di garantire omogeneità territoriale nella diagnosi, terapia e assistenza del paziente con tumore cerebrale, prendere in carico il paziente fornendo supporto nelle varie fasi della malattia, semplificare l’accesso ai servizi e ai percorsi di cura, ottimizzare le risorse economiche disponibili e assicurare continuità assistenziale tra ospedale e territorio. E' attivo un ambulatorio dedicato ai pazienti con tumore cerebrale, che si avvale di una collaborazione multidisciplinare, offrendo attività diagnostiche e terapeutiche con percorsi dedicati, attività di follow up e trattamenti chemioterapici. 
  • In ambito neuro-vascolare, assicuriamo l'esperienza derivata da un lungo lavoro multidisciplinare: la presenza di neurochirurghi, radiologi e radioterapisti, esperti nella gestione della patologia vascolare consente di proporre ed effettuare ogni tipo di approccio terapeutico, sia in emergenza che in elezione.
  • In ambito pediatrico, la collaborazione con gli specialisti Neonatologi e Pediatri, nonché la disponibilità di specialisti Neuroradiologi dedicati, permette di garantire la massimizzazione dell'efficacia dell'intero percorso terapeutico. La stretta collaborazione con la Chirurgia maxillo-facciale offre la possibilità di una sinergia proficua nell'approccio chirurgico cranio-facciale. Sono state, inoltre, sviluppate partnership con Istituti di primaria importanza sia internazionale che nazionale, a garantire il percorso terapeutico dei casi più rari ed impegnativi. Costante è l'impegno nell'aggiornamento e nella ricerca. Infine, il follow-up clinico e strumentale prevede la possibilità di eseguire accertamenti diagnostici, che necessitano di sedazione, in regime di Day Hospital.
  • Per la patologia spinale utilizziamo sia le tecniche mininvasive che gli approcci chirurgici più impegnativi. Particolare interesse è rivolto alle patologie della giunzione cranio-cervicale (artrite reumatoide, malformazioni della giunzione). La stretta collaborazione con specialisti chirurghi consente di approcciare ogni singolo distretto, affrontando ogni via di accesso al rachide. La possibilità di effettuare i più completi monitoraggi neurofisiologici intraoperatori permette di minimizzare i rischi connessi con gli interventi chirurgici.
  • Patologie della regione sellare: da oltre due anni è stata istituita una Pituitary Unit dove la collaborazione tra endocrinologi, neurochirurghi, otorinolaringoiatri, neuroradiologi e oculisti si fa carico della gestione complessiva dei pazienti affetti da queste patologie. L’approccio chirurgico endoscopico endonasale è ormai d’impiego routinario e viene oggigiorno utilizzato in combinazione con la Neuronavigazione e la RM intraoperatoria.

Tecnologie utilizzate
Dal punto di vista tecnologico disponiamo di un patrimonio di primaria importanza. In area diagnostica, le unità di Neuroradiologia, Radiologia e Medicina Nucleare consentono di effettuare ogni tipologia di diagnostica pre-operatoria. L'Anatomia patologica copre ogni aspetto inerente la neuropatologia. L'area critica dedicata permette di effettuare i più avanzati monitoraggi ed interventi intensivistici. La dotazione tecnologica di Sala operatoria è all'avanguardia sia nell'esecuzione che nel monitoraggio dell'utente che deve affrontare un intervento chirurgico.

Centri di riferimento

  • Unità spinale
  • Trauma center neurochirurgico
  • Trauma center neurochirurgico pediatrico

Indicatori

  • Posti letto: 34
  • Numero pazienti ricoverati: 1.462 (periodo di riferimento: 2019)
  • Giornate di degenza: 10.338 (periodo di riferimento: 2019)
  • Durata media della degenza: 7,1 giorni (periodo di riferimento: 2019)
  • Pazienti ricoverati in regime diurno (day surgery): 93 (periodo di riferimento 2019)
  • Ogni anno eseguiamo più di 1500 interventi, di cui 500 sull’encefalo e 700 sulla colonna vertebrale.
  • Prestazioni ambulatoriali per utenti esterni: 3.630  (periodo di riferimento: 2019)
  • Prestazioni per pazienti ricoverati (visite, esami, valutazioni, ecc): 1.919 (periodo di riferimento 2019)

Collaborazioni
In ambito internazionale:

  • AOSpine
  • GlobalNeuro
  • Università di Hannover e Tubingen (Germania)
  • Università di Maastricht (Olanda)
  • Università di Montpellier (Francia)
  • Ospedale Necker pour les Enfants Malades – Paris (Francia)
  • Università di San Francisco (USA)
  • Università di Zurigo (Svizzera)
  • Università di Vienna (Austria)

Collaborazioni nazionali:

  • Associazione Italiana di Neuro-Oncologia
  • Società Italiana di Neurochirurgia
  • Società Italiana di Chirurgia Vertebrale gruppo Italiano Scoliosi
  • Società Italiana del Basicranio
  • Università degli Studi Milano-Bicocca
  • Università degli Studi Pavia
  • istituto Ortopedico Galeazzi
  • istituto Nazionale dei Tumori di Milano
  • istituto pediatrico Gaslini (IRCCS) – Genova
  • Ospedale Meyer - Firenze
  • Associazione "Amici del MoyaMoya Onlus"

Attività didattica

  • Svolgiamo attività didattica e di formazione per gli studenti della Scuola di specializzazione in Neurochirurgia dell’Università di Pavia
  • In convenzione con l’Università degli studi di Milano Bicocca siamo sede di tirocinio per l’esame di abilitazione alla professione medica gli studenti del Corso di laurea in Fisioterapia
  • Siamo sede di tirocinio per gli studenti di Medicina dell'Università di Maastricht

Progetti di miglioramento

  • Ampliare l’attività di consulenza con trasmissione telematica delle indagini radiologiche ad altri ospedali lombardi
  • Sviluppare ulteriormente la collaborazione con le specialità affini come Otorinolaringoiatria e Maxillo-facciale, sul modello di quanto avviene con la Neurologia

Patologie trattate :