Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, o proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie. Accetto




*"Fino al 14 dicembre 2012, l'azienda ospedaliera Papa Giovanni si chiamava Ospedali Riuniti di Bergamo. Per questa ragione nel sito potreste trovare riferimenti ai Riuniti, in notizie riferite al periodo precedente".

Iperidrosi si risolve con la chirurgia

L’ospedale Papa Giovanni XXIII è tra le poche strutture in Italia dove è possibile curare i bambini e gli adolescennti affetti da iperidosi palmare primitiva, cioè l'eccessiva sudorazione delle mani, con la chirurgia. L'intervento consente un controllo della sudorazione più stabile e duraturo nel tempo rispetto ad altre tecniche (farmaci, sostanze astringenti e polveri assorbenti, ionoforesi, iniezioni di tossina botulinica) che danno solo benefici transitori. 

La terapia chirurgica consiste nell'interrompere la trasmissione dell'impulso nervoso che genera la sudorazione ricorrendo a tecniche mini invasive che rendono l'intervento efficace e sicuro anche per i più piccoli.

"Il trattamento chirurgico rappresenta la terapia più efficace e definitiva e richiede un ricovero di sole 24/48 ore - spiega Maurizio Cheli, direttore della Chirurgia pediatrica dell'ASST Papa Giovanni XXIII -. La procedura è realizzabile e sicura anche nei bambini piu' piccoli, dai 3 anni in poi, che possono vedere definitivamente risolti disturbi fastidiosi e imbarazzanti, causa di problemi psicologici, sociali, educazionali e lavorativi lungo tutto il corso della vita.".
 
Il disturbo puo' essere presente già nei primi mesi di vita, ma generalmente si rende piu' evidente nel corso dell'infanzia e dell'adolescenza. Contrariamente a quanto si crede i sintomi non migliorano nel tempo e nel periodo adolescenziale tendono a peggiorare.  


Data di pubblicazione:
01 gennaio 2016 00:00
Federica Belli - Ufficio comunicazione
ufficiostampa@asst-pg23.it